Al Professor Michele Parrinello il Premio Dreyfus 2017 per la Chimica

La Fondazione Camille e Henry Dreyfus ricompensa per la prima volta un ricercatore al di fuori degli Stati Uniti con il suo premio per le scienze chimiche: si tratta di Michele Parrinello, professore all'Università della Svizzera italiana e al Politecnico di Zurigo.
Il ricercatore è stato premiato per i suoi studi nel campo della chimica teorica e in particolare sulla simulazione informatica dei movimenti degli atomi e delle molecole. Il premio viene conferito al Prof. Parrinello "per le sue innovative scoperte nel campo delle metodologie di simulazione delle dinamiche molecolari e i relativi studi sui sistemi chimici, materiali e biomolecolari".
L’impatto del lavoro di Parrinello è tale che a tutt’oggi il professore si trova tra i ricercatori più citati all’interno della letteratura scientifica, conosciuto per essere co-autore del metodo Car-Parrinello per la simulazione informatica dei movimenti degli atomi e delle molecole. Il suo lavoro ha riunito, per la prima volta, l'approccio classico delle dinamiche molecolari con un approccio teorico quantistico per le densità di elettroni, consentendo così l'esplorazione realistica di una vasta gamma di situazioni fisiche. In precedenza il Prof. Parrinello si è distinto per aver sviluppato il metodo Parrinello-Rahman per l’analisi delle transizioni di fase nei cristalli.
La cerimonia di premiazione del prestigioso riconoscimento, che comprende un assegno da 250'000 dollari, si svolgerà in autunno al Campus USI di Lugano, seguita da una lezione pubblica dello stesso professore.
 
 
DSC 0546 3FB

cardio-centro-ticnic-logo

logo cscs

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Read more